Rilevazione incendio

SISTEMI DI RILEVAZIONE INCENDIO

Per impianto di rilevamento incendi si intende quella serie di componenti degli impianti di allarme incendio in grado di rilevare e segnalare la presenza di un incendio all’interno di un edificio o altra infrastruttura. Un impianto di rilevazione fumi e incendi è tipicamente costituito da apparecchiature elettroniche che rilevano la presenza di fumi o di variazioni di calore o di principio di incendio, in base ai fenomeni fisici connessi allo sviluppo dell’incendio.

I sistemi di rilevazione incendio possono essere sostalzialmente di due tipi: Puntiforme o Lineare

 

RILEVATORI DI FUMO PUNTIFORMI

I rilevatori di fumo puntiformi sono dei sistemi di rilevazione incendio che in genere vengono applicati ai soffitti dei locali di un edificio che contengono un carico di incendio medio o alto (ad esempio magazzini di prodotti combustibili o infiammabili, archivi cartacei, edifici storico-artistici, stabilimenti produttivi, ecc…). Questa tipologia di impianti per la rilevazione di fumi è quella solitamente più utilizzata in quanto il fumo è uno dei fenomeni più comuni prodotto da un incendio. Si dicono sistemi di rilevazione incendio puntiformi perché ciascuno di essi, una volta installato, rappresenta un punto di rilevamento.

 

RILEVATORI DI FUMO LINEARI

I rilevatori di fumo lineare sono dei sistemi di rilevazione incendio solitamente usati per la protezione di grandi superfici, in quanto più convenienti, dal punto di vista dell’installazione, dei rilevatori puntiformi. Vengono installati, ad esempio, nei grandi stabilimenti industriali, nei quali sarebbe necessario installare diversi dispositivi per il rilevamento degli incendi, così da garantire un’adeguata copertura dell’area. Sono impiegati anche in presenza di grandi locali con coperture a capriata, oppure a volte e cupole, nelle quali è più difficile individuare il posizionamento ideale dei punti di monitoraggio.

L’impianto di rilevazione lineare di fumo funziona grazie alla presenza di un sensore, basato sull’attenuazione prodotta dal fumo sul fascio infrarosso. Questo fascio infrarosso è infatti trasmesso da un emettitore posto sulla parete opposta al ricevitore. I rilevatori più moderni riuniscono in un’unica apparecchiatura il trasmettitore ed il ricevitore: sulla parete opposta viene installato un riflettore catarifrangente che rinvia il fascio verso la parte ricevente del rilevatore.

Sono detti impianti di rilevazione fumi lineari perché la rilevazione del fumo può avvenire in qualsiasi punto del fascio senza soluzione di continuità. Questo tipo di dispositivi per il rilevamento degli incendi devono essere installati in vista l’uno con l’altro, pertanto, non devono essere presenti ostacoli che possano interferire con il fascio infrarosso.

Contattaci per maggiori informazioni o una consulenza personalizzata