Una variegata gamma di proposte

per la fornitura di gas protettivi di saldatura

Gas per Saldatura

La saldatura è un processo che realizza il collegamento dei pezzi metallici per azione del calore e/o della pressione, con o senza aggiunta di un altro metallo (metallo d'apporto).
Per ottenere una saldatura resistente e tecnicamente accettabile la zona di fusione deve essere protetta da fenomeni di ossidazione e il metallo fuso deve essere depurato di scorie, in modo che risulti un cordone di saldatura privo di imperfezioni.
Usualmente i processi di saldatura sono classificati in due grandi gruppi:
Saldatura autogena: si ottiene senza apporto di metallo o con apporto di un metallo dello stesso tipo di quello dei pezzi da saldare; comprende la saldatura a gas e quella ad arco.

Saldatura a gas
La saldatura a gas utilizza come sorgente di calore una fiamma alimentata da un gas generalmente costituito da ossigeno e acetilene miscelati in parti uguali. Tale tipo di saldatura è utilizzata per particolari leggeri o che richiedono un basso grado di temperatura. Quando viene incrementata la quota di ossigeno della miscela la fiamma che si produce è in grado di tagliare acciai debolmente legati.

Saldatura ad arco
La saldatura ad arco può essere:

  • con elettrodo fusibile rivestito
  • in atmosfera protettiva
  • ad arco sommerso
 

APPROFONDIMENTI 

 

 

Nel primo caso la fusione viene ottenuta facendo scoccare un arco elettrico tra il metallo di base e l'elettrodo rivestito.
La saldatura ad arco in atmosfera protettiva può essere ulteriormente suddivisa in:

  • TIG (Tungsten Inert Gas), in cui la fusione viene ottenuta facendo scoccare un arco elettrico tra il metallo da saldare e un elettrodo di tungsteno, infusibile, in un atmosfera di gas inerte (elio o argon);
  • MIG (Metal Inert Gas), in cui la fusione viene ottenuta facendo scoccare un arco elettrico tra il metallo e un elettrodo fusibile in un atmosfera di gas inerte;
  • MAG (Metal Active Gas), in cui all'elio o all'argon viene addizionata una piccola quota di anidride carbonica, la quale reagisce con il metallo di base;
  • al plasma, dove a differenza della TIG, la miscela di gas inerte viene resa conduttiva per ionizzazione e forzata attraverso un ugello per aumentarne la temperatura.

La saldatura ad arco sommerso si ottiene facendo scoccare un arco tra il manufatto e un elettrodo a barra, entrambi ricoperti da uno strato di sostanza granulare conduttrice (flusso di polvere) che protegge l'arco dall'aria.